Consulenze Gratuite: gli esperti rispondono

Ago 31, 2012   //   by admin   //   l'esperto risponde  //  23 Comments

 Gli esperti rispondono

Per aiutarti ad affrontare e risolvere tutte le problematiche relative al settore immobiliare, rendiamo disponibile il servizio gratuito di consulenza: gli esperti rispondono.
Potremo così offrirti una consulenza professionale completa per i quesiti tecnici più urgenti.

Lascia un commento in fondo o scrivici per richiedere informazioni all’email: interno24@outlook.it  descrivendo il problema e inserendo i dati catastali o l’indirizzo dell’immobile. Oppure contattaci ai numeri di telefono nella sezione contatti.

 

* per quanto cercheremo di fornire risposte il più esaustive possibile; essendo un analisi preliminare e/o non avendo a disposizione tutti i dati necessari, non possiamo assicurarne l’esattezza. Vi invitiamo a verificare la veridicità tramite il vostro professionista incaricato o con noi in una seconda analisi definitiva. 
 
 
 
 

23 Comments

  • Buonasera Ivano,

    la risposta a tale domanda è naturalmente da sottoporre a maggiori verifiche. Da quello che posso desumere, tuttavia, i lavori ai punti 2 e 3 sono regolamentati dalla CIL, mentre il punto 1 (sostituzione finestra con portafinestra) è regolamentato attraverso una SCIA.
    Come lei stesso ha fatto notare, visto che ha effettuato i lavori prima di aver richiesto le autorizzazioni necessarie, bisognerà ricorrere ad una SCIA in sanatoria. (n.b. sia lo strumento urbanistico che i prezzi vanno verificati per la regione Piemonte)

    Di seguito le aggiungo un piccolo computo dei prezzi che andrà a sostenere:

    1) parcella tecnico per SCIA in sanatoria 700,00€
    (prezzo preso dal nostro sito)
    2) costo oneri SCIA 250,00€ circa
    3) costo mora per sanatoria 260,00€ circa
    4) parcella tecnico per DOCFA 350,00€
    (prezzo preso dal nostro sito)
    5) bollo DOCFA 50,00€

    TOT 1610,00€

    Cordiali saluti
    Interno24

  • Salve,
    io devo compiere una ristrutturazione a Roma, condominio senza particolari vincoli ambientali, i lavori constano in , spostamento ed eliminazione di alcuni tramezzi, rifacimento bagno e spostamento di un muro verso il balcone (incassato nel palazzo) di c.a. 1m , questo significa che l’ampliamento della superfice sarebbe di c.a. 1,6m2. Mi sa dire cosa devo fare per chiedere il permesso e quali costi ci sono per il comune?
    grazie

  • buongiorno,
    vorrei sapere se è possibile realizzare una serra solare sul lastrico solare in uso esclusivo del mio appartamento, ubicato in roma, zona torrino e quali sarebbero le dimensioni massime della serra consentite
    Grazie

  • vorrei sapere cosa occorre fare in comune per chiudere un balcone a vasca (aperto solo davanti) ricorrendo alla serra solare; se serve l’approvazione condominiale e in che termini, o se basta una comunicazione grazie

    • buonasera sig. Silvia C.

      In linea di massima è possibile se, come detto anche nella sezione SERRE CAPTANTI, vengano rispettati alcuni prerequisiti obbligatori: dimensione della serra, tre lati finestrati, esposizione a sud, rispetto dei rapporti aero-illuminanti, ecc. La sua domanda è troppo generica e non è possibile darle una risposta esauriente senza aver eseguito un sopralluogo, o almeno aver ricevuto planimetria catastale e qualche foto. restiamo in attesa di sue ulteriori documentazioni

      saluti
      Interno 24

  • Buongiorno,
    abito al primo piano di una villetta singola circondata da giardino ,tutto di mia proprietà.
    Il locale sottostante al pian terreno (indicato come sgombero) un paio di anni fa l’ho trasformato in un appartamento modificando e realizzando pareti divisorie per creare stanze e bagno, senza aumentare volumetria e lasciando finestre già esistenti.
    Vorrei regolarizzare il tutto modificando cosi la dicitura da “locale sgombero” ad abitabile.
    Vorrei sapere cosa devo fare e a che costi (di qualsiasi genere) vado incontro.
    grazie
    Massimo

    • salve
      purtroppo quello che è stato fatto è considerato un abuso edilizio e le vie per uscirne sono:
      1) ripristinare la situazione precedente l’abuso e non toccare più il fabbricato
      2) sanare (se possibile) l’opera con una DIA in sanatoria con un importante costo di mora.
      3) ripristinare la situazione e subito dopo fare domanda per P.casa, rifacendo massetto/tetto/murature a regola d’arte per le abitazioni (dubitando che lo siano come uso locale di sgombero).

      saluti
      Interno 24

  • Salve, vorrei sapere i costi per istruire la pratica di una serra captante, sono a Roma piazzale eroi I municipio ho un appartamento attico di 60 m2 con un terrazzo molto grande dove vorrei realizzare la serra .Grazie a presto
    Vittorio

    • Salve

      i costi li trova alla pagina http://www.int24.it/serra-captante/ ai quali dovrà aggiungere accatastameneto (400€) e la direzione lavori che sarà calcolata in fase di preventivo in base all’entità dei lavori

      saluti
      Interno 24

  • Buongiorno, Vorrei chiedere più info possibili riguardo ad un cambio di destinazione d’ uso da un capannone commerciale di circa 800mq ad un ristorante self service con vendita al dettaglio di prodotti e spazi adibiti per corsi (tipo pittura, yoga ecc).
    Il capannone si trova in zona industriale Roveri a Bologna e la proprietà ha già acconsentito alla proposta di mettere la cucina (che sarà attrezzata per una linea vegetariana).
    Il tutto sarà intestato ad una associazione/ circolo di cui io sarò una dei soci maggioritari insieme ad altri familiari.
    Spero di aver fornito dati sufficienti,
    Grazie. Giulia

    • Buongiorno

      purtroppo ci sta chiedendo veramente tante cose e non ci fornisce strumenti utili ad argomentare; non è realisticamente possibile risponderle in questa sede.
      In generale bisogna verificare la destinazione d’uso urbanistica (non quella catastale) ante e post operam; se sono le stesse non ci saranno grandi problemi, altrimenti bisognerà effettuare un cambio di destinazione d’uso (di cui voci principali sono il calcolo degli oneri comunali e eventuali mq di parcheggi da reperire).

      saluti
      Interno 24

  • Vorrei gentilmente sapere, se è necessaria l’autorizzazione dei condomini per una serra captante che vorrei realizzare nel giardino della mia villetta a schiera? Ho già il progetto dell’architetto e la serra risponderebbe a tutti i requisiti chiesti dalla normativa, ma l’architetto non è sicuro se serva o meno il permesso dei vicini. Ringraziando fin d’ora, porgo distinti saluti. Ida

    • Buonasera,

      la domanda edilizio/urbanistica che andrà a consegnare il collega (eccetto alcuni casi) non prevede la consegna dell’autorizzazione dell’assemblea; altro discorso riguarda invece il condominio e il suo regolamento. Tuttavia ci sentiamo di consigliarle di approfondire con il suo architetto, sopratutto perchè la domanda edilizia per le serre captanti è rara da redigere e non tutti i tecnici conoscono i particolari e i “tranelli” che potrebbero nascere in sede di istruttoria.

      saluti
      Interno 24

      • Buongiorno,
        vorrei installare una serra (non ho ancora progetto, architetto, etc,) e nel regolamento condominiale è previsto che si debba chiedere l’autorizzazione.
        se ottengo la autorizzazione dal comune e installo la serra senza l’autorizzazione dei condomini, cosa possono fare i condomini? rischio di dover togliere la serra?
        grazie

        • Buonasera

          il suo caso urbanisticamente parlando potrebbe essere tutto perfetto e in regola con la normativa; ma se esiste un regolamento di condominio che vieta la realizzazione della serra, il condominio potrebbe fare una causa civile (e qui sarebbe più opportuno l’intervento di uno studio legale piuttosto che degli architetti). Nelle domande edilizie si fa sempre richiesta “salvo diritti di terzi”; quindi il condominio avrebbe un appiglio essendo vietato nel regolamento e se dovesse vincere le verrebbe fatta richiesta di demolizione.

          cordiali saluti
          staff Interno24

  • Buongiorno. Se già è stata aggiunta volumetria in una casa unifamiliare in zona agricola con il piano casa, è possibile realizzare un ulteriore ampliamento con una serra bioclimatica?

    Grazie

    Diego Collareda

    • buonasera

      la domanda è chiara ma tecnicamente errata, infatti la serra non è un ampliamento, ma la realizzazione di un vano tecnico accessorio all’immobile. detto questo è possibile realizzare sia un piano casa che una serra captante nello stesso immobile.

      cordiali saluti
      staff Interno24

  • Salve, sarei interessato a costruire una serra solare addossata alla mia abitazione e vorrei sapere se tale opera sarebbe agevolata dalle detrazioni fiscali per il risparmio energetico del 65%.
    grazie
    saluti

    • Buonasera

      incredibilmente la serra non rientra nelle detrazioni per il risparmio energetico. tuttavia si può usare la detrazione per opere edili del 50%

      cordiali saluti
      Staff interno24

  • Salve, ho un attico a Roma quartiere talenti, nellipotesi in cui siano soddisfatti i requisiti per la realizzazione di una serra captante, vorrei sapere se è possibile fare un angolo cottura o cucina nella serra la quale sarebbe proprio adiacente al soggiorno. Grazie

    • Buonasera
      detto che siano rispettati i requisiti urbanistici, non è comunque possibile realizzare un angolo cottura o cucina nella serra; poichè si perderebbe la definizione di serra e lo spazio diventerebbe a tutti gli effetti cubatura abitabile.

      cordiali saluti
      Staff Interno24

  • Buonasera.
    Se non ho capito male, per l’installazione di una serra captante si rende necessaria l’autorizzazione del condominio solo se nello statuto del condominio tale possibilità sia prevista.
    Nel caso in cui nello Statuto non si faccia cenno a tale opportunità, la serra può essere montata senza autorizzazione.
    E’ corretto?

    • riguardo il suo dubbio purtroppo siamo costretti a risponderle genericamente poichè andrebbe studiata la questione caso per caso, detto ciò: ammesso che dal punto di vista urbanistico edilizio è tutto in regola lei può fare una domanda edilizia e costruire una serra.
      Nella domanda edilizia peròsi parla “fatto salvo i diritti di terzi”, quindi se non c’è nessun impedimento dal punto di vista del regolamento di condominio (che sarebbe un evidente violazione dei diritti di terzi) secondo noi ci sono i presupposti per eseguire la domanda ( nel tempo abbiamo protocollato molte pratiche andate a buon fine simili alla sua senza autorizzazione dell’assemblea), tuttavia resta la possibilità che altri condomini intentino una causa per chiedere al giudice di esprimere un parere, in quel caso anche se urbanisticamente perfetta potrebbe essere richiesta la demolizione dell’opera (evento raro ma da prendere sempre in considerazione). per questo consigliamo sempre di chiedere l’autorizzazione dell’assemblea preventivamente.

      cordiali saluti
      straff. int24

Leave a comment

Elenco Categorie

Gli esperti rispondono

Continuando a navigare il sito stai acconsentendo all'utilizzo dei cookies. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi