Solare termico

solare termico

Gli impianti a solare termico sono dispositivi che permettono di catturare l’energia solare, immagazzinarla e riutilizzarla in un secondo momento. In particolare il loro utilizzo è incentrato nel riscaldamento dell’acqua corrente in sostituzione delle caldaie alimentate tramite gas naturale.

Un pannello solare termico (o collettore solare) è composto da un radiatore in grado di assorbire parte dell’energia delle radiazioni solari e trasferirla sottoforma di calore al serbatoio di acqua. La circolazione dell’acqua dal serbatoio al rubinetto domestico è realizzata mediante circolazione naturale o forzata tramite una pompa idraulica con alimentazione elettrica.

I pannelli a solare termico permettono di riscaldare l’acqua sanitaria per l’uso quotidiano senza utilizzare gas o elettricità. La produzione di acqua calda può arrivare fino a 70°C in estate, ben al di sopra dei normali 40°C -45°C necessari per una doccia. Entro certi limiti sono pertanto un efficace sostituto dello scaldabagno elettrico o della caldaia a gas per generare acqua calda per lavare piatti, fare la doccia, il bagno ecc. Se abbinati ad un impianto di riscaldamento radiante a pavimento i collettori solari permettono di risparmiare anche sulle spese per il riscaldamento invernale.

——————————————————————————————————————————————————

Costi

Funzionalità e risparmio: la radiazione solare non costa niente, i pannelli richiedono poche operazioni di pulizia e manutenzione e il risparmio energetico che ne deriva permette
di ammortizzare le spese di installazione dell’impianto in soli
4 o 5 anni. L’installazione di un impianto solare termico, inoltre, accresce il valore dell’immobile.

Incentivi fiscali
I lavori per  per l’installazione di un impianto solare termico prevedono una detrazione fiscale del 55% sulle spese sostenute.

——————————————————————————————————————————————————

Tecnologia

Esistono tre tipi di pannelli a solare termico:

  • pannelli in plastica: soluzione ideale per un utilizzo estivo, questi pannelli sono caratterizzati da elevate perdite termiche;
  • pannelli piani vetrati: rappresentano la tecnologia più diffusa, garantendo una resa buona per tutto l’anno;
  • pannelli sottovuoto: pur garantendo il rendimento migliore in tute le stagioni, pari a circa il 20%, hanno un costo più elevato e quindi sono consigliabili solo in casi particolari come in caso di clima particolarmente rigido.

 

A loro volta gli impianti a solare termico si dividono in tre categorie:

  • a circolazione naturale: il fluido che assorbe l’energia solare è l’acqua stessa, che si riscalda all’interno di un boiler e poi è distribuita alle utenze domestiche. Il sistema è molto semplice ma comporta un’elevata dispersione termica;
  • a circolazione forzata: è composto dal collettore, una serpentina situata all’interno del boiler e tubi di raccordo. Il calore viene ceduto dal fluido alla serpentina attraverso una pompa detta circolatore. Pur avendo un’efficienza termica più elevata, ha un consumo elettrico dovuto alla pompa;
  • a svuotamento: molto simile a quello a circolazione forzata, questo impianto è riempito e usato solo quando è necessario.

* per qualunque informazioni contattaci e ti daremo le informazioni necessarie o ti indicheremo un tecnico impiantista specializzato

 

Elenco Categorie

Gli esperti rispondono

Continuando a navigare il sito stai acconsentendo all'utilizzo dei cookies. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo.

Chiudi